fbpx
martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Mamma in bici > Vacanza in bici con i bambini: 4 consigli utili per pedalare in famiglia
vacanza in bici con i bambini - Giulia e Bruno
Mamma in biciNews

Vacanza in bici con i bambini: 4 consigli utili per pedalare in famiglia

Bimbi felici, uguale genitori felici… Un bel circolo virtuoso! Vi voglio dare 4 consigli per una piacevole vacanza in bici con i bambini.

Qual è l’ingrediente segreto per rendere le vostre gite in bici dei momenti spensierati per tutta la famiglia? 

Qui potrete trovare qualche utile consiglio per non farsi cogliere impreparati e sfruttare al meglio il tempo libero che pensate di trascorrere insieme alla vostra famiglia, naturalmente su due ruote!

Iniziamo con il piede… OPS! La pedalate giusta.

Alcuni consigli utili per organizzare una vacanza in bici con i bambini

Innanzitutto intendiamoci sui termini: vi potrà sembrare una banalità doverlo specificare proprio all’interno del nostro blog ma noi di Ride Like a Girl Project siamo gender friendly.

Perdonatemi, quindi, se di tanto in tanto troverete scritto soltanto “bambino”: lo intendo in senso universale.

Sono assolutamente convinta che tutto quello che possono fare i bambini lo possano fare anche le bambine, senza discriminazioni in un verso o nell’altro ;-), non precludetevi nessuna possibilità!

1. I bambini sono tutti diversi fra loro

Messi i puntini sulle “i”, ritengo giusto sottolineare che quando si tratta di bambini sia necessario arrendersi al fatto che (ahimè, ma anche per fortuna) ogni bimbo nasce diverso dall’altro (altra ovvietà ma ogni tanto noi mamme tendiamo a dimenticarcelo) e quindi non è detto che quello che piace fare a mio figlio piaccia anche al vostro. 

Se poi il numero dei figli da gestire aumenta di +1 le complessità possono aumentare, ma non è detto che una situazione di apparente difficoltà non possa trasformarsi in una grande occasione per migliorare l’affiatamento di tutta la famiglia! 

Io posso portarvi la mia esperienza: Bruno adora stare in mezzo alla natura e nel suo magico trailer trainato da me o dal papà se la passa alla grande.

Abbiamo iniziato a coinvolgerlo a piccoli passi: da uscite di un’oretta siamo passati a fare gite anche da un’intera giornata da soli o di gruppo: ora appena gli diciamo “andiamo in bici?” inizia a trotterellare tutto entusiasta.

vacanza in bici con i bambini - Giulia e Bruno 2

2. Bimbi di età diverse richiedono accorgimenti differenti

Altro aspetto essenziale da considerare nell’organizzazione delle pedalate in famiglia è l’età del vostro bimbo. Noi portiamo Bruno con noi in bici da quando aveva 5 mesi e nel tempo abbiamo notato una serie di cambiamenti in lui assolutamente fisiologici che ci hanno fatto rivedere la nostra organizzazione.

Ad esempio, nel suo singletrailer Tout Terrain, Bruno viaggia accompagnato dalla sua fidata mucchetta e specchietto di Minnie: abbiamo notato fin da subito che ci gioca nei momenti di “noia” ma, ad esempio, ora preferisce sfogliarsi un libretto!

Per noi è di primaria importanza che per lui le gite siano un momento di felicità e vederlo ma soprattutto sentirlo rilassato e sorridente è la cosa fondamentale. Bisogna solo sperimentare e trovare le giuste combinazioni per voi e la vostra famiglia.  

Per questo motivo le nostre uscite in bici, ma anche a piedi, sono sempre tagliate su misura per lui e sui suoi tempi. Al variare della sua età ci saranno sicuramente altri aggiustamenti da fare: qualcosa diventerà più semplice, altri aspetti invece potrebbero diventare più complessi da gestire.

3. I bambini hanno grandi capacità di adattamento

La cosa fondamentale, per organizzare al meglio una vacanza in bici con i bambini, a mio avviso su cui riflettere è la seguente: i piccoli sono dotati di grande spirito di adattamento. Molte volte, siamo noi genitori a porci dei limiti e dei problemi inutili in grado di farci desistere dall’organizzare una vacanza attiva che vada al di là della semplice passeggiata in centro paese a bar e negozi. 

Secondo il mio punto di vista è bene tenere a mente che un figlio ti cambia realmente la vita per un certo numero di ragioni: in particolare, la dimensione temporale a volte subisce dei mutamenti misteriosi! 🙂 

Quindi, all’atto di organizzare una gita bisogna ricordarsi che il pupo o la pupa hanno le loro esigenze e i loro tempi e se questi vengono turbati eccessivamente, una serena pedalata in famiglia potrebbe tramutarsi in un’esperienza stressante… per non dire in un vero e proprio incubo!

Per questo motivo quando siamo in bici facciamo delle pause ogni ora, ora e mezza, per fare spuntino (che sia merenda o pranzo) ma soprattutto per lasciarlo libero di muoversi ed esplorare l’ambiente intorno a sé.

Chiaramente se a cinque mesi il massimo per lui era rotolare sul telo da picnic ora può correre libero su prati e riempirsi le mani di ogni prelibatezza terrosa che lo circonda.

carrellino singletrack Tout Terrain

4. Accettare tutto l’aiuto possibile non ci rende meno mamma o meno wonder woman!

Noi mamme cicliste non siamo obbligate a rinunciare alla nostra passione su due ruote: basterà tenere a mente che fino a quando i nostri piccini non saranno autonomi, nulla sarà più realmente come prima e sfruttare questa situazione a nostro vantaggio :-).

Con questo non intendo scoraggiarvi, anzi, mi piacerebbe suggerirvi alcune strategie per guardare la vostra situazione attuale (soprattutto per quelle che come me sono neo-mamme e bici dipendenti!) da una prospettiva differente.

Pensare che vi manca andare in bici come facevate prima dell’arrivo dei vostri “puffetti” non farà altro che trascinarvi in uno stato di depressione latente!

Parola d’ordine: PAPÀ… Sfruttateli! 😀

Rendete i vostri compagni autonomi nella gestione dei pargoli, in modo tale che quando sarete in giro a trotterellare con i vostri bimbi e in sella alle vostre bici non sarete costrette a fare tutto da sole!

Bruno nel carrellino Tout TerrainL’essenziale è lavorare in squadra: ad esempio solitamente Stefano si occupa del cambio pannolino (anche ad alta quota) mentre io predispongo tutto il necessario alla pappa (dall’inizio dello svezzamento siamo sempre riusciti a organizzare dei fantastici picnic, basta solo organizzarsi per tempo!).

Se terrete a mente queste piccole considerazioni, sarà più semplice essere predisposte all’organizzazione di una gita o di una vacanza in bici con i vostri bimbi

Nei prossimi articoli potrete trovare vari spunti sulle migliori location family-biker friends e diversi consigli pratici per le vostre vacanze o uscite su due ruote per voi, i vostri bimbi e per tutta la famiglia!

Giulia Morandin
https://www.ridelikeagirlproject.com
La mountain bike è la mia più grande passione, mi piace andare all'avventura e scoprire località nuove e remote in sella alla mia bici. Umanista di formazione, sono un'amante della natura e dello sport, tanto da averne fatto una professione. Sono insegnate di pilates e di spinning e anche accompagnatrice mountain bike.

Rispondi