Home > Consigli > Abbigliamento invernale da bici… come vestirsi quando fa freddo!
elena martinello in bici d'inverno
Consigli

Abbigliamento invernale da bici… come vestirsi quando fa freddo!

Un eterno dilemma capire come vestirsi per uscire in bici d’inverno… ma con l’abbigliamento invernale adeguato, il freddo non sarà più un problema.

L’inverno è una stagione che tendenzialmente ci forza a lasciare la bicicletta in garage e prediligere l’allenamento in un luogo chiuso come palestra o i rulli.

Le 5 valide alternative alla bicicletta d’inverno consigliate da Laura sono ottime idee per non stare ferme, ma se il sole splende, nonostante le rigide temperature, siamo sicuramente invogliate a uscire e pedalare qualche ora all’aria aperta.

Tutto il giorno chiusi al lavoro e in casa, per noi che amiamo lo sport outdoor, è sicuramente una situazione che ci crea un po’ di tensione dato che non possiamo farci “la nostra piccola dose” di endorfine giornaliera. 😉

Con l’abbigliamento invernale giusto sono sicura che il freddo non sarà più un grosso problema e potremo così goderci le nostre ore d’aria anche in questa stagione.

Vediamo quindi cosa indossare: ogni indumento è importante e da non sottovalutare…

Regola numero uno scegliere sempre capi di qualità e controllare la temperatura esterna. 😉

elena martinello in bici d'inverno

Abbigliamento invernale: iniziamo con l’intimo

Secondo la mia esperienza di ciclista “senza stagioni” l’abbigliamento intimo è la parte fondamentale e più importante in ogni mese dell’anno.

Vi consiglio sempre di sceglie indumenti di ottima qualità, un po’ più costosi certo, ma con una resa davvero ottima.

Il tessuto che andrà a contatto con la nostra pelle non dovrà trattenere il sudore, perchè non dimenticate che si suda anche in inverno e, se siamo troppo vestiti o non abbiamo un abbigliamento traspirante, rischiamo di rimanere bagnati e di congelarci velocemente.

Tra i tessuti tecnici più performanti che vi permettono di sentirvi bene in bicicletta c’è la lana merino, la più antica fibra utilizzata, ottimo isolante dal freddo, si asciuga velocemente, mantenendo una temperatura costante del nostro corpo.

C’è invece l’imbarazzo della scelta quando si parla di tessuto sintetico. Si possono trovare in commercio, nei più forniti negozi di biciclette, una vasta gamma di marchi che producono abbigliamento intimo.

Alcune aziende come SIX2, X-Bionic o Nexttoskin sono tra i principali leader di settore nello sviluppo e produzione di tessuti specifici per questa tipologia di indumenti sportivi.

Tra le cose importanti da valutare subito al tatto è che l’intimo non crei spiacevoli irritazioni alla pelle mentre lo indossiamo e che non generi cattivi odori… ecco perché e bene scegliere prodotti di qualità.

abbigliamento invernale da bici polartec

Stare caldi in bicicletta: la giacca

Se l’intimo è buono, non serve vestirsi con troppi strati, rischiando di impedire i movimenti in bicicletta. Cerchiamo di sentirci confortevoli sempre, anche se le temperature sono più rigide.

La giacca è un elemento anche qui da non sottovalutare e quindi maggiore sarà la qualità e migliore sarà la protezione dall’aria fredda.

Vi consiglio quindi di acquistare pochi pezzi di questo capo, ma che vi isolino perfettamente dagli agenti atmosferici: aria, freddo, umidità.

Un esempio sono i capi confezionati con NeoShell Polartec, un tessuto che protegge contro il vento, è impermeabile e allo stesso tempo è traspirante ed elasticizzato. Un insieme di elementi fondamentali racchiusi in una sola giacca.

Se pedaliamo con la bici da strada saremo più esposti all’aria fredda e quindi, a maggior ragione, dovremo vestire un abbigliamento anti vento, possibilmente con cuciture termo-saldate le quali non fanno passare il vento.

In commercio se ne trovano di davvero belle e femminili. Negli ultimi anni, le aziende si stanno davvero sbizzarrendo nel creare collezioni dedicate a noi donne cicliste.

Tra i marchi che vi consiglio di dare un’occhiata ci sono: Santini Cycling Wear, Maloja, Karpos, Rapha, Gore.

Portate sempre con voi una mantellina anti vento, in caso di discesa vi può salvare da ulteriore rischio di prendere freddo.

elena martinello sulla bici da ciclocross in inverno

Come proteggere le gambe dal freddo?

Il ciclismo comprende discipline diverse come la mountain bike e la bici da strada. Nella prima la velocità di percorrenza è minore e spesso lo sforzo è più breve ma intenso, mentre nella seconda si tende a percorrere distanze più lunghe ad un’andatura più veloce.

Le gambe sono tra le parti del corpo più esposte e tendo a raffreddarsi in tempi brevi soprattutto se non sono coperte bene.

Io prediligo la tutta intera e quindi se al momento non avete ancora acquistato una salopette lunga invernale, potete ricorrere all’utilizzo dei gambali, sfruttando così la divisa che utilizziamo solitamente.

Ma oltre a non essere poi cosí comodi, potrebbero non essere caldi sufficientemente per proteggervi adeguatamente da freddo.

I pantaloni lunghi o meglio chiamata salopette con bretelle e decisamente fondamentale come abbigliamento invernale per andare in bicicletta.

Insomma, la salopette, è qualcosa che non dovrebbe mancare nell’armadio di noi cicliste che non abbiamo paura del freddo.

guanti invernali Polartec da bici

Guanti, calze e berretto… accessori fondamentali!

Altri elementi da non sottovalutare sono gli accessori come berretto, scalda collo, copri scarpe, calzini e ovviamente i guanti. Questi ci permetteranno di mantenere più calde possibili le nostre estremità.

Via libera a guanti wind stopper, ovvero che non fanno passare l’aria fredda e, per le più freddolose, consiglio di abbinandoci dei sotto guanti in seta o in lana merino per non rischiare di soffrire troppo mentre si pedala.

Anche per i piedi potete scegliere dei caldi calzini in lana merino, mi raccomando non troppo stretti che potrebbero fare l’effetto opposto bloccando la circolazione.

Se non avete delle scarpe invernali, e uscite soprattutto in bici da strada, utilizzare un copri scarpe in neoprene, vi aiuterà a isolarvi dall’aria gelida.

Per riparare la testa, invece, la scelta è davvero varia; potete optare tra cappellini con frontino alla moda (ma che non tengo poi così caldo), fasce elastiche colorate o berretti più imbottiti che coprono anche le orecchie.

giula sulla neve con la fatbike

Le scarpe invernali

A differenza delle scarpe da bici che usiamo nelle altre stagioni, quelle invernali sono costruite con materiali impermeabili e che bloccano l’aria.

Alcuni modelli oltre a non avere le classiche prese d’aria in rete sulla punta del piede, sono completamente chiuse o quasi e sono più alte sulla caviglia per riparare il più possibile dal freddo. In questo modo non vi serviranno i copri scarpe.

Se l’abbigliamento invernale non basta…

Se dopo tutto sentite ancora molto freddo, recatevi in un negozi di articoli sportivi e procuratevi dei scalda mani/piedi usa e getta, ottimi in caso di emergenza gelo.

Ricordate che una tappa al bar a metà giro per un bel tè caldo la fanno anche i veri pro del ciclismo e un bel bagno bollente post giro, vi farà dimenticare tutto il freddo che avete preso in bicicletta… altrimenti cogliete l’occasione per passare una bella giornata alle terme! 😉

Buone pedalate invernali a tutte/i.

Elena
http://www.elenamartinello.com
Nata a Vicenza sono arrivata a un punto della vita in cui faccio ciò che amo: vado in bicicletta... scrivo, racconto e condivido il mondo del ciclismo femminile. Co-fondatrice della community Ride Like a Girl project, ho l'obiettivo di coinvolgere più donne ad avvicinarsi a questo mondo a due ruote. Social media manager, fotografa e viaggiatrice, sempre alla ricerca di emozioni che arricchiscono il mio modo di vedere le cose.

Rispondi